DSC_0395

05 maggio 2015

La vegetazione sta disegnando geometrie sempre più definite nei vigneti, i germogli hanno raggiuto i 20-30 centimetri di lunghezza, 4-5 foglie distese, da questo momento la pianta inizia a produrre energia attraverso la fotosintesi in maniera autonoma senza l’aiuto delle riserve contenute nel legno come fatto fino ad ora.

Abbiamo iniziato la potatura verde, lavorazione che richiede molta attenzione: vengono lasciati solo i germogli necessari alla produzione di uva e al rinnovo della pianta eliminando gli altri presenti sul fusto e sulla “testa” che disperderebbero energia verso eventuali futuri tralci poco utili alla produzione o alla struttura della vite.

Con questa lavorazione si imposta la forma della pianta che, in inverno con la potatura, verrà definita.

È anche il periodo giusto per la distribuzione del cornosilice o 501, preparato biodinamico ottenuto dalla frantumazione del quarzo. Durante la nebulizzazione, la luce delle prime ore del mattino colpisce i piccoli cristalli sospesi nella goccioline viene scomposta e aumentando l’attività luminosa sulle foglie.

Comments are closed.