Marinella V

Milano Platinum: DA TRENT’ANNI, LA GIOVANE RIBELLE DELL’AMARONE

Corte Sant’Alda ha compiuto trent’anni e a guidarla, fin dall’inizio, è una donna intraprendente, decisa e ribelle ma, al tempo stesso, con i piedi ben piantati nella sua terra: Marinella Camerani.
Figlia di industriali bresciani, ancora giovanissima, ha cercato una strada tutta sua per evadere dal mondo dell’industria che, nella sua visione, nulla aveva a che fare con il bello della vita.
Nel 1986, anno tristemente noto alle cronache italiane per le tragiche vicende del vino al metanolo, inizia ad occuparsi dell’azienda agricola che il padre aveva acquistato nella vallata di Mezzane, a pochi chilometri da Verona.
Al centro della tenuta la casa e la cantina che sono diventati il centro di tutti gli interessi di Marinella, il lavoro, la terra, la famiglia che ha visto qui il suo formarsi e il suo crescere. Read more…

timthumb

Biologico, biodinamico, naturale o senza solfiti?

“Le parole sono importanti” diceva Nanni Moretti, e le parole sono lo scoglio da superare. Quando parlo ai miei clienti, o ai miei amici, o a chi incontro a degustazioni ed eventi, del naturale artigianale, le domande più tipiche sono “ovvero senza solfiti?”, “ovvero bio?”, “quello che puzza?”. Read more…
timthumb

Gli artigiani che appartengono al mondo del naturale

Dopo aver introdotto, la scorsa settimana, la rubrica sui vini “artigianali e naturali”, continuiamo sorvolando “a volo d’uccello” questo mondo: quanto è grande, come si divide, come si comporta?

La differenza tra artigianale e industriale per alcuni è netta, per altri è sottile. Sicuramente è difficile da definire.
Dopo qualche anno di esperienza, credo di essere arrivato a una conclusione soggettiva (che non è una conclusione, forse, ma una differenziazione empirica) che tento di illustrare.

Read more…

corte-santalda-logo-2016

L’annata 2016

L’annata 2016 si è caratterizzata per temperature lievemente sopra la media nei primi mesi dell’anno, una primavera inizialmente poco piovosa ha poi avuto un incremento delle precipitazioni tra la metà di maggio e i primi giorni di giugno con temperature molto basse per la media di questo periodo.

In queste condizioni le malattie funginee della vite come la peronospora trovano ambienti propizi per il loro sviluppo grazie all’alto grado di umidità e alla costante presenza di acqua sulle foglie. Read more…

img_20161202_162653

Corte Sant’Alda e i suoi olivi

L’olivo è da sempre elemento presente nella nostra provincia, le zone del Lago di Garda e le colline dell’est veronese sono custodi del patrimonio olivicolo scaligero grazie alle loro caratteristiche climatiche e ambientali.

Durante l’inverno del 1889 molti olivi presenti in pianura e nella parte più bassa dell’area collinare vennero decimati dal freddo e dalle gelate. Solo Le zone del lago, della Valpantena, di Mezzane, Illasi e Tregnago non subirono perdite così gravi. Se nella parte occidentale della provincia il clima venne mitigato dalle acque del Garda, nella parte orientale il merito si deve alla bassa umidità ma anche alla presenza di un terreno calcareo roccioso (il biancone) che con i suoi strati rocciosi fratturati ha ovviato agli effetti del gelo. Read more…

dsc_03571

Lavori d’autunno

È arrivato l‘autunno e in cantina il vivace profumo del mosto in fermentazione ha lasciato il posto a un forte aroma vinoso. Stiamo travasando i futuri Ca Fiui, Mithas e Campi Magri di questo 2016 che dopo la fermentazione sostano in vasche e botti per qualche giorno finchè le fecce, precipitando, non si depositano sul fondo. Adesso non resta altro che aspettare una seconda fermentazione, la malolattica. Durante la conversione dell’acido malico in acido lattico i vini rossi lasceranno quei caratteristici sentori “verdi” e delicati lasciando spazio a una struttura più corposa e “limando” la loro tipica acidità giovanile. Read more…

timthumb

L’importanza di essere… naturale

Apriamo oggi uno spazio dedicato ai vini naturali. Emiliano Aimi ci guiderà in uno dei settori più rivoluzionari, ma poco conosciuti, del momento.

L’avanzata, nei bicchieri degli appassionati e sul mercato, dei vini cosiddetti naturali, in questi ultimi anni è stata inarrestabile, accompagnata da una marea di informazioni Read more…

18 Giugno day1- 229 LOW

SULLA VALLATA DI MEZZANE…

Tratto da Trame, il nostro depliant. Venite a trovarci e avrete la vostra copia!

I terreni fertili e la disponibilità idrica hanno favorito l’insediamento nella Valle di Mezzane già in epoca preistorica; il ritrovamento di punte di selci e attrezzi attribuiscono al medio paleolitico i primi stanziamenti. Dal XV secolo a.C. la vallata vide la presenza degli Euganei, tribù preistoriche dedite principalmente all’allevamento di cavalli e all’agricoltura, fino all’arrivo dei romani.

Sotto l’impero romano, con la costruzione della Via Cara che portava dal Castrum di San Mauro di Saline, Read more…

foto 1

L’agricoltore biodinamico

Questo “strano” agricoltore è convinto che la Terra e la Luna si influenzano a vicenda e insieme contribuiscono a far crescere la pianta nel giusto modo e che l’uso del prodotto chimico, dal concime al pesticida, oltre che inquinare l’ambiente, interrompe questo meraviglioso equilibrio cosmico. Read more…

barca-San Pietro - Copia

29 Giugno – La Barca Di San Pietro E La Sua Magia

San Pietro e Paolo si festeggiano il 29 giugno e come ogni festa che si rispetti ha le sue tradizioni legate alle usanze popolari.

Il culto di San Pietro risale al Medioevo quando i monaci Benedettini lo diffusero in Read more…