Vini e prodotti

prodotti

In cantina il vino nasce e non si fa.
La sua qualità, le sue caratteristiche, sono frutto di piccole scelte quotidiane. Da quando si prepara il terreno, per l’impianto delle barbatelle, al momento della messa in bottiglia, nulla deve essere affidato al caso o eccessivamente pianificato.

Ecco quindi cha la filosofia del produttore, il suo rapportarsi con la natura da una parte e le tecnologie dall’altra, diventano momenti essenziali per capire e meglio apprezzare il vino al di la di qualsiasi caratteristica organolettica facilmente riconducibile a parametri convenzionali.

Ogni vino di Corte Sant’Alda, proviene da un particolare vigneto che, per la posizione, la varietà delle uve, l’età ed il tipo di allevamento, è stato nel tempo preferito per produrre proprio quel vino permettendoci di raggiungere una indiscussa e ben delineata qualità.

Tutte le uve, possiedono la certificazione biologica e Demeter, vengono raccolte a mano nel momento ottimale di maturazione, costringendoci, talvolta, ad effettuare diversi passaggi nei vigneti.

Le fermentazioni partono spontaneamente (lieviti indigeni) ed avvengono in tini troncoconici di rovere da 40 hl, dove le temperature sono solo parzialmente controllate.

Alla fine di questa fase che generalmente dura 15 giorni, nel caso dell’Amarone oltre un mese, dopo successivi travasi, i vini, fatta eccezione per il Soave Corte Sant’Alda, prima di essere imbottigliati vengono affinati in legni di diversa essenza, capacità ed età per un periodo che varia dai 6 mesi ai 4 anni.